benvenuti

Buongiorno e benvenuti a chi passa a visitarmi...
in questo blog troverete di tutto un pò (dei miei passatempi e delle mie piccole passioni quotidiane) lavoretti e creazioni varie, idee regalo, qualche istruzione, tanto uncinetto, un pò di maglia, prove di cucito, e poi borse borsette e borsellini, centri centrini e centroni, calzette e calzotte, sciarpe e sciarpone, scaldapolsi e scaldagola, collane ciondoli e bracciali, accessori diversi e tanto altro, tutto coloratissimo e fatto con Passione Amore e Fantasia ma soprattutto fatto a mano artigianando...
e... opsss... scusatemi per la grafica o i difetti del blog ma tecnologia e magalì non vanno ancora molto d'accordo...
se poi vi va di lasciare un segno del Vostro passaggio, con un commento, sarebbe molto carino e gradito...

giovedì 28 maggio 2015

sandali piedinudi

in questa meravigliosa giornata di anticipo d'Estate, sperando che finalmente questa benedetta Primavera si decida a “tener duro” con le temperature calde e con le belle giornate solari, vorrei mostrarvi cosa sono riuscita a fare qualche mese fa (in una settimana di marzo veramente calda! che mi ha quindi maggiormente stimolato la creatività verso cose estive) dopo averli visti, per caso e in altri modelli, nel mio tanto amato/odiato Pinterest, fonte di parecchi spunti e idee creative...


Come avrete capito dal titolo, io preferisco nominarli in italiano e quindi per me sono i famosi “sandali piedinudi” anche se forse il nome riconosciuto dai più, è in inglese.... ma, ormai lo sapete vero?, a me “no piace” (concedetemi questa deformazione poetica, anzi mammica: io insegno a Lui, il Cucciolo, l'italiano correggiuto ihihih, o almeno ci provo, ma lui lascia a me tantissimi strascichi e residui dei suoi termini buffissimi, e io sono Felice come non mai! però poi quanta fatica a non ri-usarli mai con Lui...) dicevo: l'inglese a me no piace, no piace… e ancora no piace... ovunque posso e riesco io traduco!
Non me ne voglia chi che invece l'inglese lo adora o lo usa abitualmente.... ma questa particolare abitudine di sostituire proprio radicalmente alcuni termini della nostra lingua madre, a me non va tanto giù. La nostra è una lingua meravigliosa e amata in tutto il mondo... sarebbe bello se la usassimo senza farci troppi problemi e lo facessimo nel modo più corretto possibile...
poi a saperle e conoscerle tutte le varie lingue del Mondo!!!!! ben venga, magaaaaariiiiii... mi piacerebbe davvero tantissimo, ma... quanti ma e quanti se... lasciam stare... discorso davvero troppo lungo...
ad ogni modo ho inserito anche nel blog il traduttore online... proprio per agevolare la lettura a chi l’italiano non lo conosce. È stato uno dei primissimi gadget che ho messo quando ho aperto il blog: spero sinceramente sia utile a molti...

passiamo oltre... che io sempre divago e vago per l'aere... dunque dunque... che dire?
che mi auguro di avervi incuriosito, ispirato, e… perchè no? stuzzicato, facendovi venire voglia di Mare e magari di venire qui in Riviera, dove si respira aria buona e salutare...

Ora vi lascio alle foto... tantissime oggi...

sandali piedinudi

sandali piedinudi

sandali piedinudi
qui con la chiusura a fiocchetto sul davanti
sandali piedinudi
e così legate sul dietro e con il laccetto unito
sandali piedinudi
ecco il particolare visto da dietro

sandali piedinudi
e per finire con questo modello ho messo il particolare di due versioni differenti di chiusura sul davanti:
bassa col nodino verso il piede o più in alto con fiocchetto sulla gamba

sandali piedinudi

sandali piedinudi
questo è un altro modello in beige e con i cerchi

sandali piedinudi


sandali piedinudi
anche qui doppia versione, qui con chiusura sul dietro

sandali piedinudi
e qui in versione con fiocchetto sul davanti

Spero anche di avervi un pochino intrigato, perchè sono esteticamente molto eleganti e affascinanti... vestono tantissimo il piede anche mettendoli solo con dei semplici infradito da spiaggia, quelli classici informali, e senza dover indossare chissà quale sandalo costoso o, peggio ancora, SOLO firmato ma magari scomodo o poco pratico per il mare (hmmm... altro discorso lunghissimo! con il quale non vi annoierò) ... ma, secondo me, più di ogni altra cosa, sono molto molto moooolto comodi usati (tenetevi bene) DA SOLI… ebbene sì, “questi e basta” è l'uso che preferisco... sarà perchè amo camminare a piedi nudi nel parco?  (e ogni riferimento al film del '67 è fortemente voluto...)

Spero che, curiosità a parte, Vi siano piaciuti, almeno un pochino e che me lo facciate sapere
(ovviamente solo se troverete un minuto per me...)

molto presto  appena possibile vi presenterò gli altri modelli...
come avrete intuito ci sono infinite possibilità di realizzazione...

! Buona giornata !

* * *

sabato 23 maggio 2015

cardigan grigio lungo

...nonostante la settimana tragicomica, e non sto ad annoiare anche voi nel raccontare i vari imprevisti che si sono concatenati nei giorni scorsi, eccomi qui.

A pezzi e bocconi sono riuscita a preparare alcune foto e, ormai lo sapete, per me impresa assai ardua:
"datemi una leva e vi solleverò il mondo"? ecco magari in questa impresa titanica potrei anche farcela (con tutti i dubbi del caso ma.... mai dire mai!) di sicuro "datemi un pc e vi combinerò un pasticcio" mi si adatta meglio...
se poi mettiamo insieme windows 8 - chrome - pacchetto office 2013 - consigli vari racimolati in giro - me medesima - pc nuovo (per me)... beh lasciamo perdere che è meglio! 
non so voi ma io non mi ci trovo, troppi passaggi... poco poco senso pratico e di vera utilità (velocità)... troppa troppa troppa (sua) autonomia... e a voler impostare un paio di cose a "modo mio" ci vorrebbe una laurea in non so cosa o essere un tecnico esperto, cosa che mi rifiuto di diventare e a pagarli c'è da farsi un mutuo...

scherzi a parte (per modo di dire) torniamo a cose più serie e soprattutto più belle!

questo è un lavoro fatto lo scorso autunno ma, dato che il tempo ballerino torna con il freddo (qui le temperature sono di nuovo scese di parecchi gradi!) posso proprio dire che per le passeggiate serali di questa Primavera ballerina e con queste serate parecchio frescoline, un pò di tepore sulle spalle non guasta..... o no?

E allora perchè non un bel cardigan smanicato, detto anche gilettone traforato, moooolto lungo e da portarsi dietro per ogni evenienza?


Il ciondolo presente in alcune foto fa parte della serie presentata qualche settimana fa, qui il collegamento, e che ho usato come foto di presentazione del blog e dei miei lavori ....



cardigan grigio


cardigan grigio
un particolare della lavorazione


cardigan grigio
il dettaglio del collo sul davanti
cardigan grigio
e il primo piano del collo sul dietro e delle spalle

cardigan grigio
la scollatura chiusa
cardigan grigio
e qui, come avete già visto nella presentazione, la scollatura aperta

cardigan grigio
eccolo in versione intera
(visto da dietro che "rende" meglio)

Ho preferito la versione in lungo perchè mi sembrava più elegante e nello stesso tempo adatta ad ogni occasione, ho poi scelto di creare una scollatura un pò particolare e di farla quindi "quadrata" sia perchè è un pò diversa dalle solite a cui siamo abituati sia perchè si accordava in modo naturale all'insieme del lavoro... a me piace molto e a Voi?

Come sempre, se trovate un pò di tempo per me, fatemi sapere cosa ne pensate...

Buona giornata a tutti!

domenica 17 maggio 2015

cesto di fiori a filet

Come promesso all’inizio della mia avventura bloggosa, nel post dei ciondoli colorati, continuo col mostrarvi i miei lavori più datati.

Ecco quindi un classico centro stile antico… in cotone bianco e con lavorazione a filet.
L’inconsueta forma ovale, con aumenti e diminuzioni ad ogni angolo e ad ogni giro, dona al lavoro un effetto particolare rispetto ai soliti filet quadrati o rettangolari…

Personalmente sono legata a questi miei lavori “classici” perché mi ricordano la mià gioventù… avendo iniziato con l’uncinetto proprio in giovane età e proprio con questo tipo di manufatti: i centrini delle nonne.


Ho riempito case di amiche, zie e mamma… perché io, sssst non ditelo a nessuno, non li uso! o almeno non tantissimo. Anche in questo sono lunatica, ne tengo sempre qualcuno a disposizione ma in pratica ne utilizzo solo un paio per due grosse conchiglie con l’intento di evitare eccessivi graffi ad una mia vecchia libreria di legno a cui tengo particolarmente… (presto vi mostrerò anche quelli) ma sono sempre stata felicissima di fare contente tutte coloro che invece ne adornano e ne rivestono la casa...

ecco un particolare dei fiori 
cesto di fiori a filet

e un particolare del fiocco (cuoricioso)
cesto di fiori a filet

Sto già preparando le foto per un prossimo post di un centrino (enorme) fatto su ordinazione per una dolce signora che doveva coprire un tavolino rotondo, anch’esso in legno, ormai rovinato dal tempo e dalle troppe macchie …. alla prossima allora !

cesto di fiori a filet

avete visto come risalta bene su un mobile in legno scuro?

Spero e confido, come sempre e solo se trovate qualche minuto per me,
nel Vostro spassionato parere in merito!


Buona serata !!!

aggiornamento Primavera 2016 per partecipare a:

giovedì 14 maggio 2015

Fatina punto croce

sinidemagali.blogspot.it

Eccomi tornata… purtroppo in questi ultimi giorni non sono riuscita a tenere il ritmo con tutto e ho tralasciato il blogghetto… sigh…
ma questa sera volevo farvi vedere un mio vecchio lavoro a punto croce.

Lo so, il punto croce è “indefinibile”... o si ama o si odia… o piace (e in questo caso si riesce a capire meglio il valore del risultato e ad apprezzare il lavoro fatto, che in linea di massima è comunque tanto) o non piace, e allora qualsiasi cosa si faccia, qualsiasi soggetto si rappresenti, per quanto laborioso, grande o difficile possa essere il lavoro, non c’è storia, le parole son sempre le stesse:
NON MI PIACE IL PUNTO CROCE! punto e basta…


Personalmente devo confessare che questo è uno dei casi nel quale non rispecchio il mio carattere e la mia solita indole di “estremista” che vede o tutto roseo o tutto scuro... o di qua o di là ma nel mezzo mai!
ebbene sì, lo ammetto, con il punto croce è una bella lotta…
non lo amo tantissimo ma nemmeno posso dire che non mi piaccia. Avendone fatto a iosa quando il cucciolo era in fasce e ancora in pancia, lo apprezzo per il lavoro e l’impegno che comporta l’esecuzione del manufatto in se. E l'ho amato tantissimo proprio per tutto quello che stavo facendo per il mio Amore Grande...
Poi, effettivamente bisogna dire che a lungo andare (nel senso di farne e farne e farne... come ho fatto io) stanca e pure tanto… infatti ultimamente non ne ho più preso in mano…
Ma la Fatina di questa sera, ora più che mai (e prossimamente vi spiegherò meglio i motivi), mi faceva proprio piacere mostrarvela…

fatina

fatina


Chissà l’effetto che farà a Voi… chissà se vi piacerà o se sarete di quelli che “naaaaa il punto croce non fa per me”… chissà se le mie solite vecchie foto renderanno merito alla realizzazione… chissà cosa ne pensate… chissà...

fatina

come sempre se vi va e trovate un ritaglio di tempo per me, fatemelo sapere…

Buona serata a tutti

domenica 10 maggio 2015

!  !  !       Auguri a Tutte le Mamme       !  !  !




se poi riuscite a trovare qualche minuto e avete voglia di guardare questo video....vi stupirà! 


* * *    Buona Domenica a tutti    * * *

martedì 5 maggio 2015

borsa multiforma


o borsa magica che dir si voglia….. è un altro dei miei esperimenti…. ma in questo caso ho visto solo un disegno tempo fa a casa di un’amica, con l’idea della, anzi: delle forme visto che ne ha davvero tantissime!
Dunque dunque…che dire.... a parte che … che…. che spero le fotografie siano più esaustive di me per questa presentazione….. e non perché sono a corto di parole o non abbia voglia di scrivere (e quando mai!!! per entrambe le cose) ma solo perché le possibilità di trasformazione di questa borsa sono davvero tantissime…..
piatta a rettangolo… quadrata più piccolina (la metà esatta! basta piegarla) …. a triangolo e in due versioni: grande e piccolo…. a piramide, sì sì avete capito bene, può diventare anche una piramide con base quadrata (un pentaedro insomma)….
e poi, se non bastasse, per ognuna di queste varianti si può mettere a spalla, a tracolla oppure a zaino.
Tante tante tantissime possibilità in un’unica borsa….. ed ora lascio parlare le fotografie (e le relative didascalie) …
no, scusate, ancora un'ultima cosa: il manico l'ho fatto con un luuuungo tricotin piegato in quattro e cucito a due delle estremità ..... riprendendo il colore di alcuni titoli della stampa a quotidiano della stoffa.... un colore che in questo periodo mi piace proprio poco, vero?

borsa multiforma
questa è la versione quadrata, mentre nella foto iniziale c'è quella lunga e piatta

borsa multiforma
ecco la versione a triangolo che rimane benissimo indossata a zaino ma si può anche piegare a metà e trasformare così in un triangolo più piccolo da portare a spalla

borsa multiforma
questa è sempre in versione piatta e lunga (come la prima fotografia) ma è piegata per indossarla
a zaino, basta semplicemente lasciare i manici alle estremità (avevate notato la differenza?)

borsa multiforma
qui un particolare dell'attaccatura dei manici

borsa multiformaborsa multiforma
borsa multiformaborsa multiforma
e per finire la versione a piramide, che è la mia preferita....


dopo quest'ultima fotografia lo avete capito il trucco?

in questo caso si può proprio dire: prendi uno, indossi due - tre -quattro....dieci undici...
una borsa => infinite forme

e Voi quale versione preferite?
se vi va e, come sempre, avete qualche minuto in più, scrivetemelo!

*  *  *     !  Buona giornata a tutti Voi  !     *  *  *


domenica 3 maggio 2015

girocollo azzurri

sinidemagali.blogspot.it

oggi vi mostro due collane girocollo semplici e carine (sempre secondo me, ovviamente) …..
non serve molto materiale per farle e anche queste, come il girocollo con cascata presentato qualche giorno fa, qui il collegamento all’articolo, si possono portare sia a pelle nuda che sopra un dolcevita o un colletto.

girocollo azzurro sfere argento


girocollo bluette sfere bianche


Avevo visto il punto per una lavorazione in tubolare in questo sito su Pinterest…. e provandolo mi sono invece fermata ad un solo giro di triangolini perchè mi piaceva appunto l'idea di creare un girocollo (sempre per il famoso principio che io non so copiare, provo a creare). Ho quindi prolungato il lavoro alle due estremità, fino alla lunghezza desiderata, per avere due braccetti  laterali per poterlo chiudere, ho poi fatto un occhiello da una parte e attaccato un bottoncino dall’altra e per finire ho semplicemente applicato le sferette per abbellirli un po’.
Bianche marmorizzate per quello bluette, argentate e sfacettate per la versione più chiara.


girocollo bluette sfere bianche


girocollo azzurro sfere argento


In entrambi i girocollo ho aggiunto le sfere a lavoro finito, cucendole come fossero bottoni, ma solo perché era una prova, si possono tranquillamente già inserire nel filato del lavoro e lavorarle durante l’esecuzione del girocollo. Evitandosi così un doppio lavoro....


girocollo azzurro sfere argento


girocollo bluette sfere bianche



....spero piacciano anche a voi e, come sempre, se trovate qualche minuto per me,
fatemelo sapere!

* * *    Buona Domenica a tutti    * * *


venerdì 1 maggio 2015

festa dei lavoratori

! ! !     Buon 1° Maggio a tutti      ! ! !





...per quanto possibile, visto che la disoccupazione dilaga, volevo fare i miei Auguri a tutti per questa Festa che io sento moltissimo e reputo ancora Speciale, Unica e importantissima....
e quindi ci tengo a fare un Augurio sentitissimo di tempi migliori, a chi un lavoro ce l'ha, a chi lo vorrebbe ma non lo trova, a chi lo ha perso, a chi lo ha avuto tutta la Vita e ora si gode una meritata, e ci tengo a marcare: meritata pensione e anche a chi, nonostante tutto, il lavoro riesce ancora a crearlo o a crearselo.... 

! ! !     Buon 1° Maggio a tutti      ! ! !